Settembre 26, 2021

La Pausa Info

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su La Pausa Info

Nuovo look L’Italia batte il Galles mentre entrambe le squadre avanzano agli ottavi di finale

  • L’Italia ha vinto il Gruppo A per la terza volta consecutiva
  • Il Galles è arrivato secondo dietro la Svizzera per differenza reti
  • Pescina guida l’Italia nel primo tempo
  • Il difensore del Galles Ambatu ha inviato il sigillo dopo la pausa

ROMA, 20 giugno (Reuters) – Un gol nel primo tempo di Matteo Pacina ha aiutato il Galles a vincere 10-0 sul Galles in 10 uomini a Roma, grazie al secondo posto degli spettatori. Nonostante il fallimento.

Gli italiani del Gruppo A avevano già garantito la loro qualificazione, ma avevano la certezza che con la vittoria sarebbero arrivati ​​al primo posto, mentre il Galles ha chiuso ottavi di finale con un vantaggio per differenza reti sulla Svizzera.

Gli svizzeri, che avanzano come una delle prime quattro squadre al terzo posto, hanno battuto la Turchia 3-1 a Baku.

L’Italia affronterà il secondo posto nel Gruppo C a Londra il 26 giugno, mentre il Galles arriverà secondo nel Gruppo B ad Amsterdam lo stesso giorno.

La squadra di Roberto Mancini è ora imbattuta da 30 partite, registrando la sua migliore corsa di tutti i tempi dal 1935 al 1939 e ottenendo la porta inviolata per l’undicesima partita consecutiva, sottolineando le proprie credenziali come potenziali vincitori della partita.

“Siamo contenti, ma dopo la fase a gironi sappiamo che inizieremo un nuovo Campionato Europeo e ora sarà diverso”, ha detto Mancini.

“Perché i ragazzi sono così intelligenti, volevano vincere ogni partita, sono di buon umore. Sono così felice anche per questo, perché abbiamo cambiato otto giocatori e abbiamo giocato una buona partita”.

Nonostante Mancini abbia sostituito otto giocatori con una vittoria per 3-0 sulla Svizzera mercoledì, Pesina ha dominato un’emozionante Stadio Olimpico 39 minuti dopo.

READ  Cena fuori da questi 15 migliori ristoranti di Roma, Italia

Dopo che la punizione dell’ala italiana ha colpito il palo, il compito del Galles è stato reso difficile quando il difensore Ethan Ambot è stato espulso al 56′ per un sigillo al minuto alla caviglia di Federico Bernardeci.

La pressione incessante dell’Italia è continuata mentre sono stati spinti per un secondo, ma Gareth Bale ha pareggiato per il Galles mentre avanzava senza marcature da 12 yard.

“Abbiamo scavato, abbiamo scavato per Ethan (Ambadu). Abbiamo appena finito di lavorare uno dietro l’altro. Avremmo potuto fare un pareggio un altro giorno, ma non dovrebbe essere, ma siamo felici di arrivare secondi”, ha detto Il centrocampista gallese Aaron Ramsay.

Nuove gambe

Già attraverso l’Italia, Mancini ha apportato otto modifiche alla sua squadra, un numero record per l’Assiria tra le partite di un grande torneo.

Ma la nuova Italia sembrava a suo agio in una calda e brutta serata a Roma.

Andrea Pelotti si è allontanato da un tiro da posizione defilata, mentre Chris Thunder è andato di poco da un angolo a Welsh, deviato dalla linea di pallavolo di Federico Cisa.

Marco Verratti, rientrato dopo un lungo infortunio, ha giocato un ruolo chiave nel gol del vantaggio vincendo una punizione sulla destra e spostandola sul palo più vicino per finire Pesina.

Questo è stato il settimo gol del torneo, che ha eguagliato il loro miglior totale da tre partite della fase a gironi in un torneo importante dalla Coppa del Mondo del 1998.

All’inizio della ripresa Bernardeci calcia una punizione dal palo, e pochi minuti dopo l’esterno italiano batte il piede con una freccia che porta all’uscita del difensore.

READ  Covid-19: 4.845 nuovi casi, 27 morti in Italia - English

Il compito del Galles è diventato ancora più difficile con 10 uomini e la pressione italiana è continuata mentre il tiro ravvicinato di Pelotti è stato bloccato da Danny Ward.

Il Galles ha avuto un’occasione d’oro per strappare il pareggio quando un calcio di punizione è passato inosservato in area da Bale, ma il capitano ha esploso la sua decisione sulla traversa.

Mancini ha fatto riposare gli 11 giocatori titolari nell’ultima partita, perché nella ripresa sono stati sostituiti Leonardo Bonucci e Jorkinho e nell’ultimo minuto è stato espulso anche il portiere Gianluigi Donorum.

Scritto da Soren Milosavljevic; Compilato da Hugh Lawson

I nostri standard: Principi della Fondazione Thomson Reuters.