Settembre 26, 2021

La Pausa Info

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su La Pausa Info

Nel 2023 la Ryder Cup si mescolerà con l’alta moda in Italia

Guidonia Montselio, Italia (AP) – Fortezza dell’XI secolo. Boschetto di ulivi. Resti di un’antica villa romana.

Guidonia Montselio, Italia (AP) – Fortezza dell’XI secolo. Boschetto di ulivi. Resti di un’antica villa romana. Viste della Basilica di San Pietro all’orizzonte.

Il paesaggio che circonda e copre il Marco Simon Golf and Country Club nella periferia di Roma che ospita la Ryder Cup 2023 è eccellente Italia.

La costumista che possiede e gestisce il club non è nota a nessun altro che a Lavinia Piaggiotti Signa.

Piaggiot Signa vive nel terreno del club con i suoi tre cani – nel castello, ovviamente, si trova tra una curva nel percorso tra la sesta e l’ottava buca.

L’astronomo Galileo Galilei un tempo viveva in un castello.

I genitori di Piaggioti Signa acquistarono il castello e il terreno circostante nel 1978 e decisero di costruire un campo da golf.

“Quindi questa è una terra speciale dove si parla di storia, si parla di innovazione, si parla di futuro”, ha detto Piaggiot in un’intervista a Signa Associated Press.

Parla anche al passato: il Castello Marco Simon (dal nome di uno dei primi proprietari) è ricco di dipinti del XVI secolo e si trova in una prigione di fossili preistorici risalenti a 300.000 anni fa.

Vicino alla decima buca si trova una villa romana del I secolo con preziosi mosaici. Piaggiot Signa spera di recuperare la villa giusto in tempo per la Ryder Cup in modo che i visitatori possano visitarla durante la pausa tra un’azione golfistica e l’altra.

Molte delle altre buche contengono scene di San Pietro, mentre lo sfondo del tee include l’iconico Monte Angelo Romano nella parte 13 13.

READ  7 nuovi hotel da visitare in Italia quest'estate - Rob Report

“Ci sono così tanti segreti da scoprire su questo luogo”, ha detto Piaggiot Signa.

Ci sono anche segreti nel curriculum. Sono stati scoperti questo fine settimana giocando all’Open d’Italia al Marco Simon per la prima volta dal 1994.

Quando il tour europeo si è fermato qui per l’ultima volta, quasi tre decenni fa, non c’era uno studio collinare.

Questo perché l’ambizioso piano di portare per la prima volta in Italia il più grande evento del golf prevede un completo rinnovamento.

Piaggioti Signa, che gestisce la Laura Piaggioti Fashion House che prende il nome dalla sua defunta madre, ha paragonato il confronto al rimodellamento della massiccia “gonna verde”.

“Abbiamo reso il vecchio campo da golf completamente nuovo”, ha detto dalla prima maglietta durante la cerimonia del taglio del nastro di questa settimana, indossando scarpe dal design unico con palline da golf al posto dei tacchi alti.

“Abbiamo bulldozer da 20 anni e ci sforziamo di eccellere. Questo è ciò che vogliamo offrire al mondo: una destinazione unica con caratteristiche di golf sorprendenti ma non solo – con un’atmosfera, cultura, interesse, cibo e amicizia tipicamente italiani .

Il remake, del valore di 11 milioni di euro ($ 13 milioni), è stato coprodotto dal designer di golf europeo Tom Fasio, figlio dell’architetto originale del campo, Jim Fasio.

Situato sull’antica strada romana Via Nomentana a Guidonia Monteselio, il corso è a mezz’ora di auto dal centro di Roma. Tuttavia, durante l’ora più intensa della giornata nella città di Roma, se le strade locali e il traffico non vengono migliorati, questo pilota sarà bloccato per lungo tempo durante la settimana della Rider Cup (dal 29 settembre al 1 ottobre 2023).

READ  La Verona italiana torna con le più grandi opere nei set di supporto video 3D

Gli organizzatori sono desiderosi di utilizzare i prodotti extra annuali dopo che l’evento è stato rinviato dal 2022 a causa dell’epidemia.

“Questo è un lavoro che dobbiamo sempre fare”, ha detto Guy Kinnings, direttore della Coppa dei Rider Europei. “È una quantità enorme.”

Marco Simon diventerà il terzo continente in Europa ad ospitare la Ryder Cup dopo Valderrama (1997) in Spagna e Le Golf National (2018) in Francia.

“Hai un design straordinario, sei a 11 chilometri (sette miglia) dalla Città Eterna: è una combinazione molto potente”, ha detto Kinnings. “Queste due cose insieme creano un’opportunità straordinaria”.

Tommy Fleetwood, un giocatore di golf inglese che era un membro integrante della squadra europea che ha vinto la Ryder Cup 2018, ha adorato ciò che ha visto a prima vista.

“Come una grande arena, ci saranno alcuni buchi che saranno una grande scena”, ha detto Fleetwood. “C’è molto spazio per un grande pubblico europeo, questo è quello che vogliamo. E ovviamente ci sono alcune buone buche per il match play là fuori.

Piaggiot Signa, situato in un edificio accanto al castello, incoraggia i turisti golfisti a praticare questo gioco, aperto al pubblico tutto l’anno quando non si svolgono grandi competizioni.

“Quando i designer hanno lavorato al corso, ho sempre chiesto loro di aggiungere aree di atterraggio facili per i dilettanti”, ha detto. “Non voglio essere l’argomento della Rider Cup. Ovviamente questa è una lezione molto impegnativa per i golfisti (professionisti), ma è una lezione molto divertente per i dilettanti.

C’è molto da vedere oltre il golf.

___

Altro AP Golf: https://apnews.com/hub/golf e https://twitter.com/AP_Sports

___

Andrew Dampf è su https://twitter.com/AndrewDampf

READ  Mostre imperdibili in Italia quest'estate

Copyright © 2021 Associated Press. Tutti i diritti riservati. Questo materiale non può essere pubblicato, trasmesso, scritto o ridistribuito.