L’Italia dovrà isolarsi dal Regno Unito per cinque giorni in risposta alle preoccupazioni sulla diversità del delta e fare un test del virus corona a partire da lunedì.

Il ministro della Sanità italiano Roberto Speranza ha dichiarato venerdì di aver firmato l’ordine in risposta a un aumento dei casi del delta correlato al virus nel Regno Unito. Questa variante è responsabile di oltre il 90% delle nuove infezioni nel Regno Unito, ma non è ampiamente rilevata in Italia.

La necessità di isolamento della contea potrebbe influire sulla competizione calcistica di Euro 2020. La nazionale inglese ha la possibilità di giocare a Roma se avanza dalla fase a gironi.

Delta
I veterani di guerra del Royal Army Nursing Corps della regina Alexandra vaccinano le persone il 9 giugno in un centro di vaccinazione rapida a Bolton, in Inghilterra.
Christopher Furlong / Getty Images

Per ulteriori informazioni dall’Associated Press, vedere di seguito:

Con questo ordine, l’Italia consentirà l’ingresso a persone provenienti da Stati Uniti, Canada e Giappone se soddisfano determinate condizioni. Unione europea Certificato verde. Tali requisiti includono un vaccino completo, un recupero documentato da COVID-19 o un test del panno negativo eseguito entro 48 ore dall’arrivo in Italia.

I viaggiatori statunitensi che hanno volato in Italia su voli testati per il COVID che richiedono un test del tessuto negativo entro 48 ore dall’imbarco possono già entrare in Italia come turisti. Alitalia e almeno due compagnie aeree americane operano questi voli e i passeggeri sono tenuti a sottoporsi a test sui tessuti quando atterrano in Italia.

Il turismo, soprattutto da parte dei visitatori americani, è una parte importante dell’economia italiana e il settore attende con impazienza l’arrivo degli americani.

READ  TIM partner EOLO per lanciare servizi FWA nelle 'aree bianche' d'Italia
Hancock
Il segretario alla sanità britannico Matt Hancock lascia il numero 10 di Downing Street a Londra il 7 giugno. Il segretario ha affermato che la variante delta, che sta rapidamente diventando la variante del virus corona che domina il Regno Unito, potrebbe diffondersi del 40% in più rispetto agli attuali ceppi del paese.
Foto di Matt Dunham / AP