Settembre 26, 2021

La Pausa Info

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su La Pausa Info

L’Italia chiede il sostegno dell’India per convocare la sessione speciale del G-20

Nuova Delhi :

Nuova Delhi: L’Italia ha chiesto il sostegno dell’India per convocare una sessione speciale del G-20 per discutere della situazione in Afghanistan, ha detto domenica una persona a conoscenza della questione, aggiungendo che la questione è emersa durante una conversazione telefonica tra il presidente del Consiglio italiano Mario Draghi e il ministro indiano. Primo ministro. Il ministro Narendra Modi la scorsa settimana.

L’Italia è leader per il G-20 quest’anno e tiene tutte le riunioni del gruppo. A fine ottobre è prevista la riunione dei vertici del G20, per la quale Modi è in viaggio per l’Italia.

È la seconda volta in due anni che il G20 tiene una riunione speciale in Afghanistan per discutere la questione delle ripercussioni internazionali. L’anno scorso, l’Arabia Saudita ha convocato un vertice speciale del G-20 per discutere l’impatto dell’epidemia di Kovit-19 sull’economia mondiale.

Draghi e Modi hanno parlato venerdì e la lettura dell’appello dell’Ufficio del Primo Ministro indiano mostra che questa è una caratteristica fondamentale del dialogo in Afghanistan.

Ha affermato che i due leader “hanno discusso degli ultimi sviluppi in Afghanistan e delle sue implicazioni per la regione e il mondo”.

“Hanno condannato fermamente l’attacco terroristico all’aeroporto internazionale di Kabul (giovedì) e hanno sottolineato la necessità di garantire il ritorno sicuro delle persone bloccate”, ha detto l’aeroporto di Kabul in un attacco la scorsa settimana che ha ucciso più di 170 persone. Secondo alcuni resoconti dei media.

Le vittime includevano 13 guardie di sicurezza statunitensi che erano in servizio di sicurezza all’aeroporto. Altre morti La morte in Afghanistan ha causato la congestione del perimetro esterno dell’aeroporto in un disperato tentativo di lasciare il Paese dopo che i talebani sostenuti dal Pakistan hanno preso il sopravvento il 15 agosto. Lo Stato Islamico (IS-K) ha rivendicato l’attentato.

READ  Gli inning dell'Italia sorridono dopo la vittoria del Belgio

Secondo il rapporto indiano, Draghi e Modi “hanno sottolineato la necessità di una cooperazione internazionale, compreso il livello del G-20, nell’affrontare la crisi umanitaria e le preoccupazioni di lunga data per la sicurezza poste dallo sviluppo dell’Afghanistan”.

“I due leader hanno concordato di rimanere in contatto su questioni bilaterali e globali, in particolare sulla situazione in Afghanistan”, afferma la nota, aggiungendo che Modi e Drake hanno discusso un altro aspetto chiave dell’agenda del G-20, ovvero il cambiamento climatico.

L’Afghanistan è stato discusso anche durante una conversazione telefonica tra il ministro degli Esteri indiano S. Jaisankar e il segretario di Stato americano Anthony Blingen.

“Il Segretario di Stato americano ha parlato con Blingen. Ha continuato le nostre discussioni sull’Afghanistan e ha scambiato opinioni sull’agenda dell’UNSC”, ha detto Jaisankar in un post su Twitter.

Nel suo post su Twitter, Blinken ha discusso della continua integrazione di lui e Jaisankar in Afghanistan.

“Ho parlato oggi con il ministro degli Esteri indiano Dr. S. Jaisankar per discutere le nostre priorità condivise, compreso il coordinamento continuo in Afghanistan e alle Nazioni Unite. Non vediamo l’ora di continuare ad approfondire la nostra partnership”, ha detto Blinken su Twitter.

Secondo il portavoce del Dipartimento di Stato americano Nate Price, Blinken e Jaisankar hanno concordato di “lavorare a stretto contatto su obiettivi e priorità condivisi per approfondire la partnership USA-India”.

Iscriviti a questo Newsletter alla menta

* Inserisci l’email corretta

* Grazie per esserti iscritto alla nostra newsletter.

Non perderti una storia! Resta sintonizzato con Mint e tieniti informato. Scarica subito la nostra app!!