Settembre 26, 2021

La Pausa Info

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su La Pausa Info

Il regolatore italiano afferma che la diffusione incontrollata delle criptovalute è preoccupante

MILANO (Reuters) – La diffusione delle criptovalute senza una chiara regolamentazione è preoccupante e potrebbe danneggiare il modo in cui opera il mercato, ha detto lunedì l’autorità di vigilanza del mercato azionario italiano.

Pavlo Savona si è unito a una serie di leader aziendali che hanno chiesto una maggiore regolamentazione e hanno affermato che le criptovalute potrebbero aiutare in attività illegali come il riciclaggio di denaro e minare la capacità delle banche centrali di condurre la politica monetaria.

“Senza un’adeguata supervisione, la trasparenza del mercato può deteriorarsi, che è alla base della selezione legittima e razionale degli operatori (di mercato)”, ha affermato il presidente ConsO durante la presentazione del rapporto annuale del Comitato di sorveglianza.

Europa e Stati Uniti stanno lavorando per regolamentare le risorse digitali e i loro fornitori mentre gli investitori cercano nuove regole di base.

Con il quadro normativo emergente, alcuni paesi, tra cui Cina, Regno Unito e Russia, stanno considerando di lanciare le proprie valute digitali della banca centrale.

Savona ha affermato che ci sono circa 4.000-5.000 criptovalute in circolazione senza una vera regolamentazione.

“Se aggiungiamo alla recente esperienza di questa console nell’accumulare illegalmente centinaia di siti web in Italia, il quadro che emerge è preoccupante”, ha detto Savona.

Ha avvertito che le monete potrebbero essere uno scudo per crimini come l’evasione fiscale, il riciclaggio di denaro, il finanziamento del terrorismo e il contrabbando.

“Se ci vorrà troppo tempo per portare una soluzione a livello europeo, (l’Italia) dovrà fare i propri passi”, ha detto.

(Relazione di Giancarlo Nawaz; Scritto da Stephen Jucks; Montaggio di Andrew Heavens)