Settembre 24, 2021

La Pausa Info

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su La Pausa Info

Gli incendi si sono diffusi in Grecia e in Italia mentre l’Unione europea intensificava le operazioni antincendio

La portata catastrofica degli incendi in Grecia e in Italia è stata stimata poiché l’UE è stata una delle sue più grandi operazioni antincendio. Il fumo di un incendio in Siberia ha raggiunto il Polo Nord.

Come Gli esperti delle Nazioni Unite hanno detto lunedì Il riscaldamento globale sta progredendo più velocemente della paura e l’umanità è stata accusata di “senza dubbio”, hanno combattuto vigili del fuoco e gente del posto Enormi incendi sull’isola di EviaA est di Atene, per il settimo giorno consecutivo.

Il primo ministro greco Grios Mitsodakis si è scusato per non aver affrontato l’incendio, che ha rivolto alla nazione in televisione. Ha detto che le aree bruciate sarebbero state rimboschite con alberi ad alta resistenza al fuoco e un risarcimento sarebbe stato fornito dal fondo di emergenza di 500 milioni di .

Mitsodakis ha detto la scorsa settimana che 586 incendi sono divampati “in tutti gli angoli della Grecia” e che la devastazione che ne sarebbe seguita aveva “oscurato i cuori di tutti noi”. Ha elogiato l’esperienza dei servizi di emergenza, ma ha riconosciuto i “giudizi sbagliati” e ha detto: “Mi scuso personalmente per le debolezze che sono apparse di persona”.

Più di 2.600 persone sono state evacuate in barca dalla seconda isola più grande del Paese, Evia, lasciando gli anziani e i malati che si sono rifugiati nelle barche la domenica notte o hanno dormito al sole sulla spiaggia.

Un gruppo di vigili del fuoco serbi sta cercando di spegnere un incendio nel villaggio di Gladzona, sull'isola greca di Evia.
Un gruppo di vigili del fuoco serbi sta cercando di spegnere un incendio nel villaggio di Gladzona, sull’isola greca di Evia. Foto: Angelos Shortsinis/AFP/Getty Images

I media greci hanno riferito che c’era stato un certo numero di incendi precedentemente spenti a Evia e che si stava muovendo rapidamente verso diversi villaggi e la città di Istia, con una popolazione di 7.000 abitanti.

Gli incendi hanno devastato vaste aree dell’Europa meridionale, colpendo i più caldi degli ultimi tre decenni. Dodici persone sono state uccise e molte altre ferite in Grecia, Turchia e Italia. Da settimane il Grande Incendio nel nord della Russia si sta diffondendo in Siberia.

Un osservatore meteorologico russo ha detto lunedì che gli incendi che bruciano in Siberia stanno peggiorando poiché le immagini satellitari della NASA hanno percorso 1.850 miglia (3.000 km) e hanno mostrato fumo che raggiunge il Polo Nord dalla foresta in fiamme, che è stata “la prima nella storia registrata”.

La regione più grande e più fredda della Russia, la Yakutia, brucia circa 3,4 m2, secondo l’agenzia meteorologica Rosgidromet. Il servizio forestale russo afferma che quest’anno sono stati bruciati oltre 14 milioni di ettari, il secondo peggiore in un secolo.

La Grecia ha vissuto un’estate di ondate di calore con periodi prolungati e senza precedenti di temperature superiori a 45C. Le speranze di un riposo sono state di breve durata dopo che le temperature sono scese durante il fine settimana, con le previsioni che prevedevano che il paese sarebbe di nuovo in un’ondata di caldo a partire da lunedì, con i venti previsti in aumento.

Con il supporto di rinforzi provenienti da 22 paesi, lunedì i vigili del fuoco hanno combattuto per spegnere l’incendio nel sud del Peloponneso, nell’Ora orientale e a Creta, mentre le autorità della capitale, Atene, hanno iniziato a valutare i danni causati dall’incendio ormai spento ai margini settentrionali. . .

L’incendio ha distrutto almeno 300 case e distrutto innumerevoli attività commerciali, fattorie e foreste. A Evia sono stati incendiati più di 50.000 ettari di pinete, mentre la distruzione del Peloponneso è stata descritta come incalcolabile.

I vigili del fuoco greci stanno chiaramente annegando, spingendo due dozzine di paesi a inviare aiuti. Nove aerei, quasi 1.000 vigili del fuoco e 200 veicoli sono stati inviati in Grecia da Francia, Cipro, Svezia, Spagna, Croazia, Repubblica Ceca, Serbia e Romania.

Il cielo si illumina di rosso sulla barca che evacua le persone dall'isola greca - video
Il cielo si illumina di rosso sulla barca che evacua le persone dall’isola greca – video

Le nazioni dell’UE hanno inviato 14 autopompe e 1.300 soccorritori per spegnere gli incendi in tutto il Mediterraneo.

“Stiamo mobilitando una delle più grandi operazioni antincendio d’Europa perché più incendi stanno colpendo più di un paese alla volta”, ha affermato il commissario UE per la gestione delle crisi Janes Lenaric. Il Regno Unito ha annunciato sabato che avrebbe inviato i vigili del fuoco per aiutare la Grecia ad affrontare i grandi incendi.

Ad Atene, l’amministrazione di centrodestra di Mitzotakis è stata criticata dalle autorità locali e dalle persone sul campo, il che a volte è sembrato confuso. I sindaci di Evia hanno attaccato i funzionari per non aver fornito assistenza adeguata.

“Stiamo urlando, ma non stanno ascoltando”, ha detto lunedì alla televisione greca il vicesindaco di Monteau, Giorgos Stamoulos. Il nostro comune si estende su una superficie di 5.840 ettari e ne brucia 4.500. Circa 1.000 case sono state bruciate. Dov’è [the government] Hai intenzione di mandare tutte queste persone fuori di casa?

Mentre l’incendio si avvicina, gli isolani greci nelle comunità remote chiedono di essere evacuati in aereo. Altri vengono filmati mentre cercano di salvare la loro proprietà più di tubi e secchi da giardino.

'Grecia bruciata': migliaia di persone fuggono da Atene mentre gli incendi si diffondono - video
‘Grecia bruciata’: migliaia di persone fuggono da Atene mentre gli incendi si diffondono – video

Tre anni dopo che un incendio nella località costiera di Mathieu ha ucciso 202 persone, il governo ha fatto della sicurezza pubblica una priorità, con meno vittime ma più ricoveri e feriti. Quattro vigili del fuoco volontari sono rimasti gravemente ustionati e due sarebbero in condizioni critiche.

I vigili del fuoco combattono per 12 ore nel peggior incendio del sud Italia - video
I vigili del fuoco combattono per 12 ore nel peggior incendio del sud Italia – video

In ItaliaLa Commissione della Protezione Civile lunedì ha avvertito di ulteriori incendi poiché le temperature in alcune parti del paese raggiungono i 45 gradi Celsius. I vigili del fuoco hanno gestito 44.442 incendi in Italia rispetto ai 26.158 della scorsa estate, la maggior parte dei quali si sono verificati a Buglia, in Calabria e in Sardegna, vicino alla Sicilia.

Il video cattura il momento in cui il pompiere ha preso fuoco nel sud Italia - video
Il video cattura il momento in cui il pompiere ha preso fuoco nel sud Italia – video

Gli incendi più mortali sono stati segnalati nella Calabria meridionale, dove sarebbero morte due persone. Domenica sono stati incendiati quasi 10 ettari di pineta in un parco nazionale intorno al Vesuvio in Campania.

I meteorologi hanno affermato che l’ondata di caldo è stata “un evento serio con alcuni precedenti”. Fabricio Curcio, capo della Protezione civile italiana, ha detto che il peggio è passato, ma ha avvertito che l’aumento delle temperature è importante.

“Stiamo lavorando instancabilmente per controllare il fuoco, ma dobbiamo essere molto cooperativi e vigili con i cittadini”, ha detto Curcio. “È importante evitare qualsiasi comportamento che possa causare un incendio e segnalare immediatamente anche gli incidenti minori”.

READ  fuboTV acquisisce i diritti esclusivi di Serie A e Coppa Italia per il Canada