Settembre 24, 2021

La Pausa Info

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su La Pausa Info

Dalla SEC all’Italia

Alla fine di un altro lungo processo produttivo, pantere birmane L’allenatore Mark Matioli applaude con entusiasmo e grida:

“Va bene ragazzi, preparatevi a correre!”

La notte è scesa e le luci del campo di allenamento illuminano i caschi dei giocatori. Alcuni giocatori mormorano, altri sorridono. Gocciolanti di sudore, si mettono subito in porta e aspettano la chiamata di Matteoli. Questo è l’allenamento per l’autismo, che si prepara a una grande partita contro una squadra Alabama Crimson Wave O Bulldog della Georgia Nella potente SEC della NCAA. Matioli è proprio lì, e l’ha fatto.

Stasera ottiene la sua squadra, il gioco e l’imbattibilità, pronta per un altro avversario – Il Marinaio milanese Nel Sezione 1 d’Italia. Il Conferenza del sud-est E Italia – Divide due luoghi e due leghe più di un mare. Eppure, secondo Matteoli, la formazione calcistica è un ponte tra contesti così diversi. Gran parte di esso si riduce alla motivazione e al potere del cervello.

“La fatica fisica è più un problema mentale di quanto le persone si rendano conto. Il cervello controlla il corpo in modo che gli atleti possano imparare ad attingere alle loro risorse mentali e aiutare i loro corpi a dare un po’ di più. “

Matteoli è sicuramente una mente giovane e brillante sulle squadre di formazione calcistica. Formatosi come assistente in Stanford E più recentemente come allenatore difensivo sotto Derek Mason Vanderbilt, Quando Mason è stato licenziato alla fine della scorsa stagione, ha improvvisamente cercato un lavoro.

“Ho ricevuto alcune chiamate, ho fatto alcune interviste, ma qualcosa mi diceva che volevo espandere i miei orizzonti e provare qualcosa di nuovo”.

Allora, come ha finito di allenarsi così lontano dal grande calcio? SEC?

“Il mio amico, l’ex ricevitore NFL Chris Durham, che giocava qui, è ancora in contatto con i Panthers. Mi ha chiesto se conoscevo giocatori interessati a giocare in Italia. In giro, scherzosamente, gli ho risposto: ‘Conosco un allenatore. ‘ “

Era metà febbraio, e quando finì, The pantere, Chi ha già iniziato gli allenamenti precampionato è in realtà alla ricerca di un head coach che guidi la squadra nel 2021. Prossimamente pantere’ Il proprietario Yugo Ponvicini ha offerto una possibilità, e Matteoli l’ha raccolta per alcuni giorni. Ha avuto potenziali opportunità in prestigiose università, ma qualcosa a riguardo italiano L’offerta gli ha parlato. Matioli accettò l’incarico.

“Quando ti metti in gioco, quando sei pronto a provare qualcosa di nuovo, ottieni una nuova esperienza, imparerai cose che puoi applicare a contesti diversi. Ora, soprattutto per come sono andate le cose finora, Sono così felice di aver preso questa decisione”.

Infatti, prima di tutto nelle tappe della regular season italiano Le semifinali play-off sono già state vinte, con Matteoli che chiede un rinnovato atteggiamento vincente e un gioco aggressivo Birmania.

“Semplicemente ci è venuto in mente allora. Dal titolare agli allenatori, dai giocatori ai tifosi, qui c’è molto interesse per il calcio. Considero un onore essere il capo allenatore dei Burma Panthers. “

Quindi sei molto sorpreso dal calcio Italia?

“Penso che l’entusiasmo e l’impegno dei giocatori non siano diversi da quelli che vedi in SEC. Potremmo parlare di diversi livelli di abilità in alcune aree, ma quando questi individui si allenano, quando è il momento della partita, la competizione è la stessa. “

L’allenatore della Birmania Mark Matioli parla con Karma Reilly Hennessy e il coordinatore dell’attacco dei Panthers Santrino Paci Foto: Luigi Belisa

Il pantere’ Tre americano Finora i giocatori hanno giocato un ruolo chiave nel successo della squadra. Il quarterback Riley Hennessy e il potente tight end multitasking Nick Diego sono particolarmente eccezionali. Ma italiano I giocatori non sono meno basilari.

“I giocatori italiani costituiscono il centro della nostra squadra. Sono il cuore e l’anima dell’organizzazione. Siamo fortunati ad avere una squadra di italiani di grande talento. Ragazzi come Alinovi, Malbeli-Avalli, Puda, Crozi, Viviani possono citarne alcuni “Posso andare sulla lista, abbiamo molti buoni giocatori italiani. Ogni giocatore della squadra ha un ruolo da svolgere e questa è una parte importante del nostro successo. Sono così orgogliosi di questa squadra e dell’organizzazione. È così speciale. ” “

Ancora SEC, Dopo una partita, la squadra può impegnarsi in qualche barbecue o battere Waffle House. Le cose devono essere un po’ diverse Italia, È corretto?

“In questa squadra abbiamo giocatori di età compresa tra i sedici e i trentasei anni. Sono tutti unici. Dopo le nostre partite, la NFL negli anni ’70 e ’80. Possiamo solo dire che il loro entusiasmo e la gioia di vivere arriveranno su tutta la scena. “

Con una risata, Matioli conclude:

“In qualche modo gli italiani riescono a coniugare fatica e divertimento, quindi non si escludono a vicenda. Questo è qualcosa che devi sperimentare per capire davvero. “

Con un altro ritmo duro in campo, i giocatori sono fuori vista, ma ora sanno che mister Matteoli vuole tirare fuori il meglio da loro e stanno costruendo riserve per dare una mano contro gli avversari. Lo si vede da lontano: lavorano sodo e si divertono.

READ  Cani salvavita salvano i bagnanti al largo delle coste italiane