Settembre 26, 2021

La Pausa Info

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su La Pausa Info

Aumenta le linee guida Pirelli FY in Italia dopo i rating EBIT Q2

milioni

Pirelli, l’unico fornitore di pneumatici per la Formula Uno, ha affermato che l’impatto complessivo di quest’anno è dovuto all’aumento dei prezzi delle materie prime, che ha colpito i produttori a livello globale e ha rappresentato il 3% delle sue entrate.

“Nella seconda metà, vediamo i costi aumentare ogni mese perché ci aspettiamo più storni”, ha detto agli analisti Fabio Boccio, chief planning and control officer di Pirelli.

Ma il mix di prezzi consentirà all’azienda di “compensare completamente” l’impatto atteso dalle materie prime, oltre che dal cambio, nella seconda metà di quest’anno.

Nel periodo aprile-giugno, l’utile operativo (EBIT) rettificato di Pirelli è salito a 8 208,6 milioni (247 milioni di dollari) da una perdita di 0,4 74,4 milioni di un anno fa, superando il consenso dell’analista di 6 186 milioni.

L’incremento dei costi delle materie prime ha pesato sul risultato operativo trimestrale Pirelli di 28 milioni di euro.

Ma finora quest’anno l’azienda milanese ha registrato quantità, mix di prezzi e prestazioni migliori rispetto a compensare l’impatto negativo di forze esterne come l’aumento dei prezzi delle materie prime, l’inflazione e i tassi di cambio.

Pirelli, che produce pneumatici per case automobilistiche di fascia alta come BMW e Audi, vede attualmente un fatturato di 4,7 miliardi di dollari -4,8 miliardi previsto per il 2021 a 0,5 miliardi di dollari -5,1 miliardi. Si prevede che il margine nell’EBIT rettificato sia ora del 15,0-15,5% rispetto al precedente 14-15%.

Ha aumentato la sua previsione del flusso di cassa netto per l’intero anno da 300 milioni -340 milioni a மில்லியன் 360 milioni -390 milioni.

“Pensiamo di poter essere al top della nostra gamma”, ha detto Boccio.

READ  Italia 2022: si conclude l'Eurovision Host City Race...

(Relazione di Giulio Piovacari; Montaggio di Chris Reese e Leslie Adler)