Settembre 26, 2021

La Pausa Info

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su La Pausa Info

Atlanta e Sassuolo hanno ispirato la trasformazione dell’Italia

L’Italia gioca una partita importante da cinque anni, quindi è sorprendente vedere che Assuri si è completamente trasformato in una Juventus dalla mentalità offensiva come l’élite del calcio moderno.

Dov’è finito il vecchio sistema di chiusura di sicurezza “Catanacio” e l’occasionale contrattacco?

Bene, si scopre che la sua origine Il nuovo look della squadra di Roberto Mancini Arrivato nel cortile di casa d’Italia ai Campionati Europei.

Fai clic qui per una protezione aggiuntiva del gioco su FOXNEWS.COM

Squadre come Atlanta, Sassuolo e Napoli hanno adottato gli stili più offensivi visti in Europa nelle ultime stagioni.

Atlanta e Sassuolo eccellono nel promuovere i giovani italiani, in un campionato, facendo aspettare i giovani locali, tradizionalmente presenti da decenni, dietro a giocatori più esperti, anche se hanno il tempo di mettersi subito in luce per i talenti emergenti del Sudamerica.

Quindi, in effetti, non c’è da stupirsi perché Sassuolo si unisce Manuel Localmente E Dominico Ferrari e il centrocampista di Atlanta Matteo Pesina sono stati le stelle scandalose della corsa perfetta dell’Italia attraverso la fase a gironi di Euro 2020.

Club che ha fatto avanti e indietro tra le prime due divisioni, l’Atlanta giocherà presto la terza stagione consecutiva in Champions League. La macchina da gol, sviluppata dall’allenatore Gian Pio Casparini, è salita ai quarti di finale della migliore competizione europea per club lo scorso anno e ha portato la Serie A a 98 e 90 gol rispettivamente nelle ultime due stagioni.

Allo stesso modo, l’allenatore del Sassuolo recentemente scomparso Roberto de Serbi ha elogiato l’approccio lungimirante con i giocatori nazionali Ferrardi e l’attaccante Giacomo Raspadory, che in precedenza era stato convocato nella squadra italiana di Euro 2020 anche se non era stato prima con la squadra nazionale.

READ  L'Italia ha battuto il Belgio 2-1 e ora affronta la Spagna in semifinale

“I nostri giocatori sono abituati a giocare così perché abbiamo cercato di spingere questo tipo di gioco sin dal primo giorno e ci siamo stati un po’”, ha detto Mancini. “Inoltre, ci sono altri gruppi che lo fanno, quindi non hanno problemi a farlo quando arrivano qui”.

Un altro prodotto del Sassuolo – Pesina è stata inserita all’ultimo minuto tra i convocati a seguito dell’infortunio di Stefano Sensei.

“Ce n’è tanto (Casparini),” ha detto Pesina dopo il punteggio L’Italia batte il Galles 1-0 Domenica. “Vedo alcune somiglianze tra il modo in cui gioca l’Atlanta e quello che sta facendo l’Italia ora – più stampa e corse dal centrocampo – quindi mi sono sistemato”.

Il 23enne Locatelle e il 24enne Pesina, autore di una doppietta nel 3-0 dell’Italia sulla Svizzera alla seconda partita, hanno tratti simili in cui entrambi vogliono inserirsi e segnare fuori area.

“È sicuramente un approccio diverso”, ha detto Pesina. “Siamo aggressivi. Vogliamo prendere palla. Vogliamo giocare sempre in attacco, anche se significa perdere palla nell’ultimo metro. Se hai metà negli ultimi 30 metri devi cercare di centrare il bersaglio. .”

Un atteggiamento simile a quello di Atlanta è evidente in altre squadre a Euro 2020 Germania Wing Back Robin Gossans, Bergamo gioca anche per il club.

“Questo è quello che fanno ora il calcio europeo e le grandi squadre”, ha detto Pesina. “E’ quello che (Mancini) sta cercando di portare qui. I risultati sono chiari finora”.

Per una squadra che non è riuscita a qualificarsi per la Coppa del Mondo 2018, i risultati dell’Italia sono notevoli.

Gli Azzurri hanno eguagliato il record di squadra stabilito quasi un secolo fa, essendo imbattuti in 30 partite e vincendo 11 partite consecutive, tutte senza reti inviolate.

READ  Il lutto del calciatore, 19 anni, muore per infarto sospettato di aver lasciato l'Italia in lutto

Clicca qui per scaricare l’app Fox News

L’Italia ha giocato l’ultima volta 1-1 in Nations League ad ottobre, giocando più di 1.000 minuti da quando ha segnato 1 gol per l’olandese Tony van de Peek.

Da quando la squadra guidata da Roberto Baggio ha sconfitto la Bulgaria ai Mondiali del 1994, Mancini ha rilasciato un 11 da titolare con una media di 27 per la squadra italiana più giovane in un grande torneo.

Sabato c’è una partita degli ottavi di finale allo stadio di Wembley a Londra.

“Mancini non ci spara mai troppo”, ha detto il 22enne difensore centrale Alessandro Bastoni, un altro prodotto di Atlanta che faceva parte della squadra dell’Inter che ha vinto il titolo di Serie A il mese scorso. “Gli piace il nostro calcio e continua a dire quello che facciamo”.